Come preparare conserve sottolio

Hai bisogno di conservare le verdure del tuo raccolto? Ecco come preparare conserve sottolio.


Ci sono alcuni periodi dell’anno in cui diversi fattori, tra cui caldo, umidità, sole ecc., fanno sì che l’orto esploda. In quei casi è consigliabile, sia per aziende agricole che per i più golosi, invasettare melanzane, peperoni, zucchine e quant’altro sottolio così da poterne usufruire durante tutto l’anno.


Quando si producono conserve, però, bisogna fare attenzione alle varie fasi perché una qualsiasi contaminazione può compromettere la riuscita e la conservazione del prodotto. Vi sono infatti precise linee guida su come preparare conserve sottolio, regole necessarie affinché il prodotto sia sicuro e si preservi in maniera ottimale durante tutto l’arco dell’anno. Conservare le verdure sottolio, infatti, permette di evitare qualsiasi contatto con l’aria e quindi con potenziali batteri.



Come preparare conserve sottolio


Il primo passo da fare per invasettare le verdure sottolio è quello di sterilizzare correttamente i vasi ed i tappi. La pulizia delle mani e dell’ambiente di lavoro è molto importante così come quella dei vasi e degli strumenti utilizzati per creare le conserve.


Per preparare conserve sottolio bisogna innanzitutto lavare, eventualmente sbucciare, e quindi pulire tutte le verdure. Bisogna quindi tagliarle a seconda delle preferenze.

In seguito, bisogna mettere le verdure tagliate in una pentola insieme ad aceto e succo di limone e lasciare cuocere il tutto. Melenzane e zucchine, chiaramente, necessitano di tempi più brevi rispetto a peperoni e verdure più croccanti. A fine cottura, poggiate le verdure su di un panno assorbente lasciandole asciugare e perdere il liquido di cottura in eccesso.


come preparare conserve sottolio

Quindi, riponete le verdure nei vasetti sterilizzati evitando di premere eccessivamente: le verdure devono essere vicine chiaramente ma è possibile lasciare un minimo di spazio tra i vari strati per permettere poi all’olio di entrare a contatto con tutte le verdure. Durante il posizionamento dei vari filetti ricordare di aggiungere sale ed eventuali aromi (aglio, origano, menta ed altro ancora).

Continuate fin quando le verdure non avranno raggiunto quasi l’orlo spingendole in basso ed infine aggiungete un pressino in plastica per uso alimentare. Chiudete e lasciate riposare il tutto.


A questo punto i vasi vanno sterilizzati quindi avvolti in panni assorbenti, riposti in pentola ed immersi in acqua. Lasciateli bollire per 30 minuti e quindi lasciateli riposare e raffreddare completamente in acqua. Ecco spiegato dunque come preparare conserve sottolio.



La sicurezza prima di tutto


È importante sapere come preparare conserve sottolio in piena sicurezza perché quando le verdure non sono completamente immerse nell’olio ed il vuoto non viene creato in maniera appropriata, è possibile che nel tempo si sviluppino microrganismi dannosi per noi e che pregiudichino la corretta conservazione del prodotto. Parliamo nel caso specifico di muffe, come quando il vaso non viene fatto bollire alla giusta temperatura e per il tempo adatto, oppure altri microrganismi nati da una chiusura errata della capsula.


Se avete capito correttamente come preparare conserve sottolio, è possibile verificarlo anche dalla formazione del vuoto, utilizzando il classico tappo con capsula con flip così da essere sicuri che il prodotto non abbia subito nessuna alterazione.


come preparare conserve sottolio

Assicuratevi di aver creato il sottovuoto premendo il centro del tappo: se non produce il classico “clic”, allora il vuoto è stato creato correttamente. In caso contrario, è molto meglio non consumare il prodotto. Se il sottovuoto è stato creato correttamente, invece, è possibile notarlo anche dai colori, che saranno omogenei e non presenteranno aree scolorite. Una volta aperte, infine, le conserve vanno conservate in frigorifero e consumate in tempi brevi.